CUCINE - Soluzione Mipa

Vai ai contenuti
Per realizzare un rivestimento per cucina  considerate che non è solo il fattore estetico ad influenzare le scelte. Nel luogo deputato alla preparazione e alla cottura dei cibi la funzionalità viene prima di tutto. Parliamo soprattutto dei rivestimenti per cucine da collocare tra base e pensili, in una zona di lavoro davvero delicata da gestire in quanto è lì che si concentrano tutte le attività più pasticciate, non solo di preparazione ma anche di lavaggio.
La soluzione tuttora più adottata rimane quella dei rivestimenti realizzati con piastrelle per cucina, adattate generalmente all’estetica di quelle usate per i pavimenti, con colori e finiture simili o, viceversa, giocando su contrasti cromatici  che tengono conto anche dei materiali dei mobili.
Molto spesso lo spazio tra basi e pensili viene rivestito con piastrelle per cucina come quelle usate per il top, soprattutto nel caso di modelli di cucine classiche country  o simili, dove si utilizzano le stesse finiture per il piano di lavoro, per lo spazio sottopensili e anche per i muretti, veri o finti, che vengono installati tra le basi. Un buon rivestimento deve essere ovviamente impermeabile  e  resistente alle alte temperature  o, meglio, ignifugo, data la presenza di fuochi nella parte retro dei piani cottura, con la fiamma pericolosamente vicina alla parete quando si utilizzano pentole con il fondo largo.
CHIEDI L'AIUTO DI UN NOSTRO CONSULENTE PER TROVARE LA SOLUZIONE CHE FA PER TE!
CONTATTACI!